Fotocamera Samsung Dual Pixel

366 Views 3 Liked

Introdotto con il 70D nel 2013, l'autofocus a doppio pixel aumenta notevolmente la velocità e l'esattezza dell'autofocus in modalità Live View, incluso l'autofocus durante la ripresa di video DSLR. Le recenti fotocamere Canon DSLR sono state lodate per avere funzionalità dolci e automatiche di monitoraggio automatico per video, e il motivo è il duplice autofocus di pixel.

L'autofocus

è un vero punto di vendita. In combinazione con le funzionalità touch-to-focus dello schermo tattile, offre un impatto impressionante e preciso, senza far girare intorno alla messa a fuoco esatta manualmente.

Samsung è da tempo un notevole giocatore nel gioco del sensore di immagini mobili e la società sta prendendo un nuovo approccio alla fotografia con l'introduzione della sua gamma smartphone Galaxy S7.

Samsung Electronics

leader mondiale nella tecnologia avanzata di semi conduttori, ha annunciato il suo nuovo sensore di immagine a 12 megapixel per smartphone, che aumenterà la qualità delle immagini del telefono cellulare.

Già nella produzione di massa, questo sensore di immagine a 1,4μm-pixel è dotato della tecnologia Dual Pixel che è stata riservata alle fotocamere DSLR.

La tecnologia

consente un rapido messa a fuoco automatica per una rapida ripresa fotografica, producendo la qualità dell'immagine di qualità su dispositivi mobili anche in condizioni di scarsa illuminazione.

Siamo regolarmente informati, forse erroneamente, che i sensori di immagine smartphone stanno raggiungendo le caratteristiche e la qualità offerte da pezzi molto più costosi di apparecchiature.

Tuttavia, il fatto è che la dimensione compatta dei componenti della fotocamera smartphone lascia i progettisti a compiere dei compromessi.

tecnical reason

Spesso abbiamo visto gli ingegneri aumentare le risoluzioni del sensore in un tentativo di nascondere rumori e imperfezioni, ma questo viene a scapito della qualità del colore e delle prestazioni a bassa luminosità. Samsung sembra affrontare questo particolare compromesso, riducendo il numero di megapixel e optando per dimensioni di pixel più grandi.

Come appassionati di fotografia probabilmente sono consapevoli, non è il conteggio di megapixel che conta tanto per catturare immagini di alta qualità.

I pixel extra sono utili per ritagliare le immagini in una data successiva e potrebbe interessarsi a sapere che solo 6 megapixel è sufficiente per ottenere una stampa dettagliata di formato A4.

Invece è la dimensione del sensore di immagine effettivo e la capacità delle fotocamere (o dei pixel dei sensori) di catturare abbastanza luce che è estremamente importante per la qualità dell'immagine.

In poche parole, le dimensioni dei sensori di immagine più grandi consentono foto fotovoltaiche più grandi, il che significa più luce per pixel.

In genere, ciò provoca una gamma dinamica superiore, minore rumorosità e migliori prestazioni di luce ridotta rispetto ai sensori di immagine più piccoli con un numero di pixel troppo elevato.

Naturalmente, i fattori compatti dello smartphone significa che non avremo mai abbastanza spazio per soddisfare le dimensioni del sensore DSLR, per cui occorre compiere compromessi per trovare il giusto equilibrio tra rumore, risoluzione e prestazioni a bassa luminosità.

Piuttosto che perseguire una risoluzione aggiuntiva, Samsung sta cercando di aumentare la qualità dell'immagine massimizzando lo spazio disponibile per ogni photosite.

Design

Naturalmente, il design dei sensori di immagine CMOS è un po 'più complicato di quello. L'elettronica del backplane e l'isolamento tra i pixel possono avere un impatto sostanziale su attributi come il rumore dovuto alla crosstalk tra pixel.

L'obiettivo posizionato sulla parte superiore del sensore e il processore di segnale immagine utilizzato per interpretare i dati sono altrettanto importanti. Purtroppo, Samsung non ha versato abbastanza fagioli per mettere insieme tutto quello che sta succedendo all'interno della sua ultima macchina fotografica smartphone, ma ecco quello che sappiamo.

Samsung ha aumentato la sua dimensione pixel da 1.0um nei suoi sensori Isocell fino a 1,4μm nel Galaxy S7, consentendo una cattura leggera supplementare in ogni photosite. Ciò segna un aumento del 56 per cento in pixel rispetto alla Galaxy S6.

Non è così grande quanto le dimensioni di 2.0 μmt rovate nella tecnologia Ultrapixel di HTC e sono ancora leggermente più piccole delle fotocamere da 1,55 μm presenti all'interno del sensore di Nexis 6P, che è stato un eccellente performer nel nostro test.

Tuttavia, Samsung ha anche aumentato notevolmente la dimensione dell'apertura nell'obiettivo di accompagnamento in modo che la luce aggiuntiva possa entrare nel sensore. La lente della Samsung Galaxy S7 ha un'apertura di F / 1,7, dall'apertura F / 1.9 della camera da 16 megapixel della Galaxy S6, che offre fino al 25% di luminosità.

In combinazione, Samsung afferma che ciò consente alla fotocamera della Galaxy S7 e S7 Edge di catturare 95 percento più luce rispetto al suo predecessore, cosa che dovrebbe migliorare notevolmente le prestazioni della luce debole e contribuire alla distruzione delle immagini, un problema comune con i piccoli sensori smartphone.

La portata dei cambiamenti di Samsung con il suo nuovo sensore di immagine non si limita alla chiusura leggera. La società è anche la prima a implementare la rilevazione di fase a chip dual-pixel su ogni singolo pixel del suo sensore.

Questa tecnologia di autofocus di fase è stata utilizzata in alcuni sensori della fotocamera DSLR e funziona rilevando la fase di luce ricevuta in due posizioni di pixel differenti. Queste informazioni possono quindi essere utilizzate per concentrarsi su un determinato oggetto o parte del fotogramma, in modo non troppo dissimile al modo in cui l'occhio umano percepisce profondità.

Altri sensori di immagine, come i modelli Sony Exmor RS di fascia alta, implementano un piccolo numero di diodi di rilevamento di fase attraverso il sensore, ma di solito rappresentano circa un solo percento dei pixel. Samsung è la prima azienda a implementare la rilevazione di fase su ogni pixel del suo sensore.

Il vantaggio

principale è che la messa a fuoco può essere raggiunta molto più velocemente di prima e il tempo di messa a fuoco è meno dipendente dal contenuto di pixel situati in determinati luoghi delsensore.

Il nuovo sensore di immagine è costruito con una tecnologia di impilamento chip-cutting all'avanguardia. Il sensore di immagine Dual Pixel mette insieme un sensore da 65 nanometri (nm) e un chip logico da 28 nm per offrire un'esperienza fotografica straordinaria negli smartphone di oggi.

Leave a comment

Log in to post comments