RECENSIONE HUAWEI P10 PLUS

4747 Views 10 Liked

Recensione Huawei P10 Plus – Come già avvenuto lo scorso anno, Huawei propone due smartphone di fascia alta per la linea P: abbiamo già provato la versione standard e potete scoprirla nella recensione di Huawei P10, mentre oggi ci occupiamo del fratello maggiore, Huawei P10 Plus. 

Le differenze rispetto a Huawei P10 riguardano le dimensioni del display (in questo caso anche QHD) e della batteria, la presenza di una porta infrarossi, un quantitativo maggiore di memoria RAM e di archiviazione, un comparto fotografico leggermente migliorato e la certificazione IPX3 per la resistenza agli spruzzi d’acqua.
Nulla di trascendentale ma piccoli dettagli che fanno la differenza sulla fascia alta.

Huawei P10 Plus è quindi il vero top di gamma cinese che intende sfidare a muso duro i flagship del 2017 proposti da Samsung ed LG, in questa recensione scopriamo se ha tutte le carte in regola per reggere il confronto.

Video recensione di Huawei P10 Plus

Unboxing di Huawei P10 Plus

In confezione troviamo un cavetto USB-Type C per la ricarica e lo scambio dati, un paio di cuffiette auricolari di fattura discreta, un alimentatore da parete con ricarica rapida Huawei SuperCharge (5V/4.5 A) capace di caricare completamente la batteria di Huawei P10 Plus in poco meno di 2 ore.

Troverete anche una comoda cover protettiva in plastica e una pellicola protettiva per lo schermo già preapplicata.

E’ un dettaglio, ma il packaging è quasi lussuoso e fa sicuramente molto piacere che vengano curati anche questi particolari.

Hardware & Connettività

Più di così sarebbe impossibile fare, l’unica mancanza che possiamo notare nella scheda tecnica di Huawei P10 Plus è il Bluetooth fermo alla versione 4.2, mentre Samsung si è portata avanti con lo standard 5.0.

Rimanendo in ambito connettività troviamo l’ LTE di cat. 12, WiFi ac a doppia banda, GPS con GALILEO già attivo, NFC, OTG. Non manca anche una porta infrarossi posizionata nel bordo superiore.

I sensori son quelli classici per la fascia alta e includono quelli di luminosità, prossimità, accelerometro, giroscopio e magnetometro. E’ presente anche un LED di notifica.
Sulla parte anteriore c’è anche un sensore per le impronte digitali, velocissimo e reattivo, capace anche di reagire a swipe, tocchi prolungati e sfioramenti per fungere da tasto di navigazione in sostituzione della classica barra virtuale.

Sul fronte hardware troviamo il processore HiSilicon Kirin 960, octa-core da 2,4 GHz, 6 GB di RAM lpDDR4 e 128 GB di memoria UFS 2.1 espandibili tramite microSD. Vi segnaliamo che a distanza di poche settimane dall’uscita si è scatenato un piccolo giallo sulla presenza di memorie eMMc 5,1 in alcune unità, confermata dalla stessa Huawei. 

Huawei P10 Plus

Display
5.5 pollici 1440 x 2560 pixel

Processore
Huawei Hisilicon Kirin 960

Fotocamera
20 Mp

Android
Android 7.0 Emotion UI 5.1 Nougat

Prestazioni e gaming

Nulla da dire, anzi, uno smartphone eccellente sotto questo profilo. Non perde mai un colpo e segue le operazioni dell’utente anche quando diventano frenetiche.
In gaming e in navigazione web riesce a dare il meglio di sé grazie anche al comparto audio di ottimo livello. Non si vedono lag, cali di frame o impuntamenti e i tempi di attesa per i caricamenti sono ridotti all’osso.

Parte telefonica e antenne

Se quello che cercate è ricezione e stabilità, Huawei P10 Plus è senza dubbio uno dei migliori.  Prende molto bene e funziona a regola d’arte in tutte le connesisoni disponibili, nessun problema anche per GPS e NFC.

Ergonomia, Design & Materiali

Huawei P10 Plus non è uno smartphone enorme ma ha comunque dimensioni importanti (153.5 x 74.2 x 7 mm), è un po’ al limite della portabilità tra un vero e proprio phablet e un device compatto.

Certo è che mettendolo vicino a un Samsung Galaxy S8 o a un LG G6 che hanno diagonali del display maggiori,  P10 Plus appare un po’ obsoleto.
Nulla sarebbe stato se le due case coreane non avessero tirato fuori dal cilindro tutta questa ottimizzazione dello spazio, ma tant’è, inutile nascondersi dietro a giri di parole.

A livello costruttivo è assolutamente impeccabile, non gode però della resistenza ad acqua e polvere ma solo di quella contro gli spruzzi occasionali.
È realizzato in alluminio monoscocca e vetro Gorilla Glass 5, un po’ scivoloso ma assolutamente curato e premium.

Nella colorazione nera a nostro parere è stupendo, molto “cattivo” e stiloso con il suo tasto power contornato di rosso e l’aspetto di un monolite, elegante e appariscente nello stesso tempo.

Display, Audio & Multimedia

Il display di Huawi P10 Plus è costituito da un’ ottima unità LCD IPS da 5,5 pollici e risoluzione QHD, leggibile anche sotto la luce diretta del sole e ben calibrato nei contrasti e nella temparatura. Ricorda molto il display di iPhone 7 per vividezza e distanza minima con il vetro protettivo.

Proprio il vetro protettivo, o meglio, il suo trattamento oleofobico, è un aspetto spiecevole e incomprensibilmente trascurato da Huawei. Sembra proprio che dopo P10 anche il Plus soffra sotto questo punto di vista.

Bisognerà capire se si tratta di un problema relativo ai primi lotti produttivi e magari possa essere risolto nel tempo o se si tratti di un difetto progettuale.
Sta di fatto che i P10 Plus disponibili attualmente si riempiranno di ditate sul vetro in un attimo, una delusione.

Il comparto multimediale è affidato a uno speaker mono posizionato sul bordo inferiore, coadiuvato dalla capsula auricolare che riproduce le frequenze alte quando il device è rivolto in landscape mode.
Nel vivavoce o per i suoni di sistema comunque verranno sfruttate le due uscite ma senza la separazione delle frequenze.

La qualità è alta mentre il volume è nella media, siamo lontani da ciò che offre l’inarrivabile Huawei Mate 9.

Fotocamera

Il comparto fotografico di Huawei P10 Plus vede la presenza di una doppia cam posteriore da 12 mega pixel RGB e da 20 mega pixel in bianco e nero. In entrambi i casi il sensore riceve luce da lenti da 27 mm F/1.8 stabilizzate e curate da LEICA, che si possono fregiare del prestigioso marchio Summilux.

Frontalmente c’è invece una cam da 8 mega pixel con autofocus e apertura F/1.9.

Le foto in bianco e nero sono spettacolari, dettagliatissime e luminose anche di notte, inoltre la doppia cam si può sfruttare per un piacevole effetto di refocus in post produzione che funziona a meraviglia e per simulare uno zoom 2X senza perdita di qualità, ricorrendo ai dati forniti dal sensore b&w per interpolare l’immagine a 12 mega pixel.

In linea generale è uno smartphone che scatta ottime fotografie, piacevoli e ben bilanciate di giorno dove la definizione rappresenta un valore aggiunto. Di notte, nonostante la qualità sia comunque da fascia alta, P10 Plus non regge il confronto con gli altri top di gamma del 2017, si dimostra infatti carente nella gestione software del rumore e nella cronica tendenza a voler trovare la luce anche dove non c’è, esagerando con gli ISO e con i tempi di scatto.

Buoni i selfie che possono giovare dell’autofocus, Huawei ha inaugurato la strada con Mate 9 e giustamente ha riproposto lo stesso pacchetto sul nuovo arrivato. Unico neo la gestione delle alte luci che ancora vanno a disturbare la nitidezza, nulla comunque che non si possa risolvere con un aggiornamento software.

Video invece da migliorare sia nella qualità dell’immagine che nella gestione della stabilizzazione ottica.

Batteria & Autonomia

La batteria a disposizione di Huawei P10 Plus è addirittura da 3750 mAh e viene sfruttata abbastanza bene, in modo da garantire solide performance di durata.
In termini numerici riuscirete a coprire una giornata abbondante, anche due con un po’ di attenzione, inanellando almeno 5h di display acceso se il vostro utilizzo è medio ma addirittura 6 o più se ne farete un uso smodato.

Considerata la capacità forse potevamo aspettarci addirittura qualcosa in più ma l’hardware di fascia alta presuppone un alto consumo energetico per cui, tutto sommato, possiamo ritenerci più che soddisfatti.

Software

A livello software troviamo preinstallata la EMUI 5.1, personalizzazione di Huawei basata su Android 7.0 Nougat.

L’abbiamo già incontrata su Huawei P10 e anche qui andiamo a confermare la vocazione all’usabilità, senza tralasciare qualche funzione avanzata.
Rispetto al passato troviamo una grafica piacevole e moderna e il tentativo di mantere l’anima di Android puro, una caratteristica questa molto apprezzabile e destinata a prendere sempre più peso in futuro.

Troverete varie voci nel menù dedicate alla personalizzazione, alla privacy e al risparmio energetico. Potrete simulare una risoluzione inferiore del display, attivare la barra di navigazione virtuale anzichè usare il sensore di impronte come controller, è possibile anche programmare l’accensione e lo spegnimento o abilitare varie gesture per facilitare le operazioni quotidiane.

Una menzione va per le funzioni telefoniche che prevedono filtro anti spam, accesso rapido per calendario e note, una gestione accurata dei contatti.

Al primo avvio Huawei P10 Plus sarà già pronto per essere sfruttato al 100% grazie alle tante app preinstallate, nulla di invasivo ma tutti gli strumenti di base per il normale utilizzo quotidiano.

In conclusione

Concludiamo la recensione di Huawei P10 Plus con uno sguardo generale sul prodotto.

Si tratta di uno smartphone convincente, affidabile e un compagno ideale anche per chi necessita di sfruttare al 100% l’hardware a disposizione, magari in contesti lavorativi.
Il suo design semplice ma pulito e curato ci è piaciuto tantissimo e ve lo consigliamo sicuramente in colorazione nera.

Con un prezzo di listino pari a 829 € si butta spavaldo contro competitor del calibro di Samsung Galaxy S8 e LG G6, rispetto a loro punta rispettivamente su un sensore di impronte digitali anteriore che migliora l’usabilità e una scheda tecnica completissima.
Il confronto non sarà facile ma anche Huawei P10 Plus ha le sue buone carte da giocare e il campo in cui deve provarci è quello dell’usabilità e dell’affidabilità.

Se il colosso cinese avesse avuto l’idea di carrozzare il P10 Plus con le dimensioni di P10 allora queste conclusioni sarebbero state ben diverse, certo con i se e con i ma non si fa la storia, però permetteteci di fantasticare su questo interessante scenario.

Huawei P10 Plus rimane comunque un prodotto solido e consigliabile, ma basterà?

 

 

 

 

 

Posted in: Huawei

Leave a comment

Log in to post comments